Cicloturismo a Cavallino: scoprire natura e mare in bici

16 Marzo 2018

Se vi diciamo Cavallino Treporti, cosa vi viene in mente? Certamente mare, laguna, vacanze in spiaggia, barca a vela... ma non finisce qui. Oltre ad essere un’apprezzata località balneare dell’Alto Adriatico, Cavallino è anche meta privilegiata per gli amanti del cicloturismo: il suo bellissimo e variegato paesaggio, una vera e propria oasi naturalistica fuori dal tempo, è infatti attraversato da tante comode piste ciclabili. Tutto questo rende possibile immergersi in suggestivi giri in bicicletta a contatto con la natura: il modo migliore per esplorare il territorio con la sua laguna. 

Cavallino Treporti offre incredibili panorami che si intrecciano tra la costa del mare e la natura delle campagne, intervallati da angoli nascosti dove flora e fauna diventano selvaggie ed inedite... tutti da scoprire, per chi ha occhi da esploratore. 

Da dove iniziare? La scelta è ampia e i percorsi che si possono seguire sono tanti. Di seguito vi diamo qualche suggerimento di itinerario percorribile a Cavallino e dintorni: ciascun tragitto vi svelerà una sorpresa, custodita da questo variopinto territorio. 

Percorso “Delle Tre Acque”: molto facile 

Lungo circa 8,5 chilometri, questo itinerario può essere comodamente percorso in circa un’ora: la strada ciclabile è asfaltata e si dipana dalle rive della laguna nord fino alla foce del fiume Sile, sulla Contrada Faro Piave e Vecchia. Partendo da piazza Santa Maria Elisabetta si costeggia il canale Casson per arrivare all’antica via di navigazione “Litoranea Veneta”, incontrando per strada diverse bellezze naturali caratteristiche: le “Conche di Cavallino”, le tipiche “bilance” sul Sile - grandi case su palafitte - e il Faro di Cavallino. Mare, natura e storia sono racchiusi in un unico percorso, da vivere lentamente in una bella giornata di sole, in sella alla propria bici. 

Percorso “ Delle Verdure”: facile 

Questo itinerario è lungo 32 chilometri e dura circa 4 ore, la pista ciclabile si intervalla a tratti di sterrato. Si parte da piazza S.M. Elisabetta di Cavallino alla volta di Punta Sabbioni, per imbattersi in attrazioni tipiche quali: i piccoli borghi antichi, il Faro di Punta Sabbioni, le varie aziende agricole dislocate nel territorio ed aperte al pubblico, il Canale di Pordelio. Un percorso emozionante per scoprire l’anima doppia di Cavallino: l’azzurro ecosistema marino in simbiosi con il verde entroterra, ricco di orti e campi. 

Percorso “Dei Forti”: molto facile 

18 chilometri di pista asfaltata per 2 ore di immersione nella storia del territorio e nella natura lungo il mare. Partendo dalla spiaggia di Ca’ Savio si prosegue alla scoperta dei sistemi di fortificazione costiere realizzati lungo il litorale durante il periodo bellico, per difendere Venezia dal dominio austriaco e durante le guerre mondiali. Un’avventura da vivere in bici alla scoperta delle Batterie Amalfi, Vettor Pisani e San Marco, del Forte Treporti e delle caserme Mandracio e Ca’ Pasquali... sempre accompagnati dalla natura inconfondibile della costa adriatica. 

Percorso “Del Tramonto”: molto facile 

Come si intuisce dal nome, si tratta di una pista asfaltata lunga 23,5 chilometri che vi condurrà alla scoperta dei... tramonti accesi sulla laguna di Venezia. Uno spettacolo dietro l’altro vi aspetta al calar della sera, da percorrere in circa 2 ore per non perdere nessuno dei tramonti che si susseguono, come inedite tele d’autore create al momento. Una successione di emozioni e fascino con partenza da Punta sabbioni attraverso i borghi di Treporti, la Saccagnana, le Mesole e Lio Piccolo, alla scoperta delle testimonianze storico-lagunari del territorio con una cornice esclusiva... che solo Cavallino Treporti riesce ad offrire. 

Le idee ve le abbiamo date: questi sono solo alcuni spunti, in realtà gli itinerari percorribili a Cavallino sono molti di più. Se vi è venuta voglia di un bel giro in bici, da fare durante un weekend primaverile o da programmare all’interno della vostra vacanza al mare, studiatevi uno dei tanti itinerari proposti e preparate il vostro bike kit: basta poco per inforcare la vostra bici e partire all’avventura! 

CONDIVISIONI SOCIAL